expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>
Periodico giornaliero sportivo - Autorizzazione del Tribunale di Forlì - Registrato al n° 3309 della Cancelleria

Editore e Caporedattore: Simone Feroli
Direttore Responsabile: Roberto Feroli

Cerca nel blog

lunedì 19 dicembre 2016

RA - Basket, sesta sinfonia per i Raggisolaris

Raggisolaris Basket Faenza: GIMAR 61 Rekico 63 (19-17; 31-32; 46-45)
LECCO: Fumagalli 4, Peroni 2, Todeschini 9, Brambilla, Siberna 8, Balanzoni 13, Urbani 4, Piva ne, Quartieri 12, Spera 9. All.: Meneguzzo.
FAENZA: Boero, Silimbani 7, Donadoni 10, Benedetti ne, Casadei 10, Iattoni 22, Agriesti, Pini 3, Di Coste 2, Maccaferri 9. All.: Regazzi

ARBITRI: Battisacco - Berger

Rekico 6 fantastica. La Regazzi band conquista la sesta vittoria consecutiva sbancando il difficilissimo campo di Lecco (mai violato in stagione) 63-61 grazie ancora una volta al cuore e al carattere in un finale al fotofinish da brividi per la gioia dei tanti faentini presenti sugli spalti. Un successo sofferto ma meritato che permette di compiere un altro passo avanti in classifica e di allungare la striscia vincente. Tra le note positive c’è anche il rientro di Benedetti, in panchina ma non entrato in campo, pronto anche lui a ritornare a dare una mano ai compagni il prima possibile. Ha invece vestito i panni del tifoso Perin, fermo a scopo precauzionale per l’infortunio muscolare subito con Cento, in prima fila a sostenere la squadra.

Come da copione la partita è “brutta, sporca e cattiva” con tanto agonismo e pochissimi canestri. La Rekico ha il merito di entrare in campo con il giusto spirito, rispondendo colpo su colpo al gioco fisico degli avversari, non perdendo lucidità neanche quando la GIMAR si porta avanti 23-17 prendendo in mano l’inerzia. Lecco però commette l’errore di non piazzare il break per colpa dei troppi liberi sbagliati (8/19 all’intervallo) e così la Rekico al momento opportuno piazza il sorpasso. Una tripla di Casadei vale il 53-50 al 25’, canestro che inaugura un finale al cardiopalma. Iattoni diventa il terminale offensivo della squadra segnando 4 punti su azione e due liberi, rispondendo colpo su colpo a Lecco che con Todeschini trova il 62-61 a 30’’. Gli ultimi secondi sono tesissimi con Faenza che prova la tripla del ko, la sbaglia ma Donadoni cattura il rimbalzo servendo poi palla a Macccaferri che a 4’’ subisce fallo andando in lunetta. Il play sbaglia il primo libero, segna il secondo (63-61) e Lecco chiama time out. L’ultimo possesso è nelle mani di Balanzoni, ma la sua conclusione finisce sul ferro e la Rekico può esultare.

PROSSIMO TURNO La Rekico scenderà nuovamente in campo mercoledì 21 dicembre alle 21 in casa della CO.MARK Bergamo nel recupero della dodicesima giornata. Il campionato si fermerà poi per la sosta natalizia fino a mercoledì 4 gennaio, quando la Rekico ospiterà alle 20.30 la Vivigas Alto Sebino.

Ufficio Stampa
foto Ufficio Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Ci riserviamo il diritto di non approvare o di cancellare i commenti che:
contengono linguaggio volgare, attacchi personali di qualsiasi tipo o commenti offensivi rivolti a qualsiasi gruppo etnico, politico o religioso;
contengono spam o link a siti esterni; sono palesemente fuori tema; promuovono attività illegali;
promuovono specifici prodotti, servizi o organizzazioni politiche;
infrangono il diritto d'autore e fanno uso non autorizzato di marchi registrati.