expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>
Periodico giornaliero sportivo - Autorizzazione del Tribunale di Forlì - Registrato al n° 3309 della Cancelleria

Editore e Caporedattore: Simone Feroli
Direttore Responsabile: Roberto Feroli

Cerca nel blog

lunedì 5 dicembre 2016

RA - Basket, i Raggisolaris sbancano il campo della capolista

Raggisolaris Basket Faenza: Baltur 77 Rekico  79 (23-19; 36-33; 58-56)
CENTO: Chiera 14, Andreaus 5, Bedetti 15, Benfatto 10, Pignatti 10, D’Alessandro, Brighi 12, Botteghi, Farabegoli, Caroldi 11. All.: Giordani.
FAENZA: Perinn 10, Boero 10, Silimbani 6, Donadoni 16, Casadei 10, Iattoni 13, Agriesti ne, Pini, Di Coste ne, Maccaferri 14. All.: Regazzi.
ARBITRI: Grazia – Ugolini
USCITO PER FALLI: Chiera

Gli uomini che fecero l’impresa. La Rekico sbanca il campo della capolista Cento con grinta e cuore e soprattutto con quel carattere che le sta permettendo di disputare una stagione incredibile, tenendo testa alle big del girone. L’unica nota stonata è l’infortunio occorso a Perin nell’ultimo quarto: il playmaker si sottoporrà domani ad accertamenti medici.

Davanti ad oltre un centinaio di tifosi arrivati da Faenza, la Rekico gioca una delle migliori gare della stagione, riuscendo in due occasioni a recuperare un passivo di otto punti, grazie all’apporto di tutti i giocatori. Il primo tempo è una lotta punto a punto con la Baltur che prova a mettere la freccia al 14’ volando sul 30-22 poi ci pensano i bombardieri faentini a rimettere le cose a posto con Iattoni che finalizza un break di 11-2 con una tripla. All’intervallo si arriva sul 36-33 per i padroni di casa, ma il dato più allarmante sono i 13 falli di Faenza contro i 4 degli avversari. La Rekico capisce il metro arbitrale adeguandosi alle fischiate e così nella seconda parte di gara difende con maggiore attenzione. Al rientro in campo la Baltur riprova a spingere sull’acceleratore trascinata dal tiro da fuori e tocca il 48-40, vantaggio vanificato in poche azioni dalla reazione manfreda che con i “bombaroli” Iattoni e Boero ribaltano addirittura i conti sul 54-40 a 1’58’’ dalla fine. La Rekico non fa però i conti con il romagnolo Brighi che piazza 8 punti filati riportando i suoi avanti 58-56 al 30’’. Si arriva finalmente all’ultimo quarto. La difesa faentina alza la pressione e ancora una volta l’attacco gira al meglio trovando il 74-67 a 1’44 dalla fine con una penetrazione di Perin. Il playmaker però scivola e deve uscire per infortunio. Neanche questo contrattempo ferma la Rekico brava a mantenere la lucidità anche quando Chiera a 10’’ dalla fine segna il 75-76 con tre tiri liberi. La Rekico vede il traguardo ad un passo, ma manca l’ultimo sforzo. Nel concitato finale Maccaferri si guadagna due liberi che realizza con grande freddezza (poi Caroldi lo imita: 77-78 a 5’’. Time out per Faenza. La rimessa finisce nella mani di Boero che subisce fallo sbagliando il primo libero e segnando il secondo: 79-77 a 4’’. Cento si affida a Bedetti per il tiro del supplementare. La guardia prova il coast to coast, ma la difesa di Faenza non consente alla Baltur nemmeno di tirare. La Rekico può esultare!!
Nel prossimo turno la Rekico ospiterà l’Hikkaduwa Milano, turno infrasettimanale di campionato in programma giovedì 8 dicembre alle 18 al PalaCattani.

Ufficio Stampa
foto Ufficio Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Ci riserviamo il diritto di non approvare o di cancellare i commenti che:
contengono linguaggio volgare, attacchi personali di qualsiasi tipo o commenti offensivi rivolti a qualsiasi gruppo etnico, politico o religioso;
contengono spam o link a siti esterni; sono palesemente fuori tema; promuovono attività illegali;
promuovono specifici prodotti, servizi o organizzazioni politiche;
infrangono il diritto d'autore e fanno uso non autorizzato di marchi registrati.