expr:class='"loading" + data:blog.mobileClass'>
Periodico giornaliero sportivo - Autorizzazione del Tribunale di Forlì - Registrato al n° 3309 della Cancelleria

Editore e Caporedattore: Simone Feroli
Direttore Responsabile: Roberto Feroli

Cerca nel blog

martedì 18 ottobre 2016

RI - Volley, una Chemical Bellaria rinnovata perde all'esordio

GUT Chemical Bellaria: GUT CHEMICAL BELLARIA (RN) – M.I. FATRO OZZANO (BO) 0-3 (23-25 11-25 24-26).
Dopo la splendida salvezza ottenuta nella passata stagione la Gut Chemical Bellaria si presenta ai nastri di partenza del campionato regionale di serie C femminile con l’ennesima sfida da vincere ed un rooster rinnovato che punta ancora forte sulle giovani, ormai un marchio di fabbrica della società bellariese.

L’esordio regala subito un’avversaria di alta classifica, la M.I. Fatro Ozzano Bologna protagonista assoluta in questi ultimi anni di questo campionato, e l’occasione è buona per testare a che punto è il lavoro fin qui sviluppato da coach Costanzi e dalle sue ragazze.
Il primo set vede la formazione di casa schierata con Fortunati in regia, Tosi Brandi opposta, Ricci e Scaricabarozzi centrali, Petrarca e Bernabè in posto quattro, Zammarchi e Fioroni liberi. La Gut Chemical Bellaria parte bene con Scaricabarozzi che in battuta scava un piccolo break (4-1) al quale rispondono con determinazione le emiliane che recuperano e provano l’allungo. Il tecnico bellariese chiede tempo sul 12 a 16, la squadra reagisce e recupera fino al 22 a 21. Il finale è tiratissimo, si assiste a scambi lunghi ed a belle difese, si gioca punto a punto ma due bombe del posto 4 bolognese permettono di chiudere alle ospiti 25 a 23.
La seconda frazione vede Scaricabarozzi & C. subire il colpo del finale di set precedente, la concentrazione cala drasticamente, Costanzi prova a scuotere la squadra, rimescola le carte attingendo dalla panchina ma la musica non cambia, Ozzano non molla e vola fino al 25 a 11.
Nel terzo parziale le giovani della Gut Chemical si riprendono alla grande, il binomio muro-difesa torna a funzionare e la partita torna avvincente. E’ di nuovo una gara equilibrata, primo break sul 22-19 per Ozzano. Bellaria recupera prontamente sul 22-22 ma la maggiore esperienza ed un pizzico di fortuna permette alle ospiti di chiudere il set 26 a 24 e portarsi a casa l’intera posta in palio.
"Contro una delle protagoniste di questa serie C abbiamo venduta cara la pelle disputando, due buoni set persi sul filo di lana. La cosa che mi è piaciuta di più è stato l’atteggiamento di tutte le ragazze che hanno sin da inizio gara hanno trasformato la tensione dell’esordio in tranquillità e consapevolezza su quello che dovevano fare mettendo in difficoltà in diverse occasioni le esperte avversarie. Dovevamo sfruttare meglio certi frangenti, in cui abbiamo pagato caro certe ingenuità che hanno poi fatto la differenza. Una palla può davvero cambiare l’inerzia di una partita, dunque in settimana lavoreremo su certi particolari. Comunque in sostanza una buona prova in un campionato che si preannuncia di alto tasso tecnico, da cui partire per crescere ogni allenamento e partita". il commento di coach Costanzi.
Prossimo appuntamento sabato 22 ore 19:00 a Forlì per affrontare la Flamigni, che nell’ultimo turno di campionato è andata a vincere in trasferta per 3-1 sul difficile campo del Riccione Volley.

Tabellino: Fortunati 3, Bernabè 2, Petrarca 3, Deda 1, Scaricabarozzi 9, Ricci 10, Diaz, Tosi Brandi 7, Andruccioli, Fioroni lib. Zammarchi lib. ne Mazza, Pironi
1° All. Costanzi Matteo Vice Muccioli Daniele

Ufficio Stampa
foto Ufficio Stampa

Aggiungici su Telegram! 

Nessun commento:

Posta un commento

Ci riserviamo il diritto di non approvare o di cancellare i commenti che:
contengono linguaggio volgare, attacchi personali di qualsiasi tipo o commenti offensivi rivolti a qualsiasi gruppo etnico, politico o religioso;
contengono spam o link a siti esterni; sono palesemente fuori tema; promuovono attività illegali;
promuovono specifici prodotti, servizi o organizzazioni politiche;
infrangono il diritto d'autore e fanno uso non autorizzato di marchi registrati.